Terms & Conditions

N. rif. MUSAS

BAI-020

N. inv. 

222741

Descrizione

Rinvenuta sul fondo del Ninfeo imperiale sommerso di Punta Epitaffio durante gli scavi condotti nel complesso nei primi anni Ottanta, la statua rappresentava Dioniso, appoggiato a un tronco d’albero coperto di grappoli d’uva, con la testa cinta dai suoi attributi classici, una corona di edera e foglie di vite.

Forse accanto al corpo del dio del vino era presente una pantera, come nell’altra scultura dionisiaca del ninfeo. L’analisi stilistica mostra una certa differenza tra la cura riservata al volto, che richiama la statua di Antonia Minore, e la resa un po’ meno accurata del corpo.

 

Replica della statua ricollocata in situ (foto M. Stefanile)

Misure

 Alt. cm. 146

Materiale

Marmo

Collocazione

Museo Archeologico dei Campi Flegrei, sala 55

Provenienza

Ninfeo imperiale sommerso di Punta dell’Epitaffio (1981)

Datazione

I secolo d.C.

Degrado biologico

La statua non presenta fenomeni di degrado biologico.

Bibliografia

Andreae, B. 1982. L’immagine di Ulisse. Mito e archeologia. Torino: Giulio Einaudi Editore.

Andreae, B. 1983, Le sculture, in Zevi F., Baia. Il ninfeo imperiale sommerso di Punta Epitaffio. Banca Sannitica, pp. 54-56.

Avilia F., Caputo, P. 2015, Il ninfeo sommerso di Claudio a Baia. Napoli: Valtrend Editore.

Davidde B., Ricci S., Poggi D., Bartolini M., 2010. Marine bioerosion of stone artefacts preserved in the Museo Archeologico dei Campi Flegrei in the Castle of Baia (Naples), Archaeologia Maritima Mediterranea; 7: 75-115.

De Franciscis, A. 1969, La sorpresa sottomarina di Baia, in Il Domani d’Italia. Rivista meridionale di cultura e politica, 2, pp. 48-50.

Ricci S., Sacco Perasso C., Antonelli, F., Davidde Petriaggi B., 2015. Marine Bivalves colonizing roman artefacts recovered in the Gulf of Pozzuoli and in the Blue Grotto in Capri (Naples, Italy): boring and nestling species. International Biodeterioration & Biodegradation (98) 89 – 100.

Ricci, S., Pietrini, A. M., Bartolini, M., Sacco Perasso, C., 2013. Role of the microboring marine organisms in the deterioration of archaeological submerged lapideous artifacts (Baia, Naples, Italy). International Biodeterioration & Biodegradation 82 (2013) 199-206.

Ricci S., Davidde B., Bartolini M., Priori G. F., 2009. Bioerosion of lapideous objects found in the underwater archaeological site of Baia (Naples). Archaeologia Maritima Mediterranea, 6: 167-188.

Zevi F. 1983, Baia. Il ninfeo imperiale sommerso di Punta Epitaffio. Banca Sannitica, pp. 54-56.

Zevi F. (cur.) 2009, Museo archeologico dei Campi Flegrei. Castello di Baia. Napoli: Electa Napoli.