Terms & Conditions

N. rif. MUSAS

CAPCOL-09

N. inv.

Descrizione

Base di labrum con angoli dai piedi leonini.

La base in marmo è sormontata da un disco sporgente, al di sotto del quale un tronco di cono poggia su un piedistallo quadrato a due piani sovrapposti che generano una profilatura tra i due: da questa profilatura spuntano quattro zampe leonine agli angoli.
La base era forse destinata a reggere bacini simili ad alcuni recuperati dal relitto Punta Scifo A. Tuttavia un’altra funzione non può essere esclusa.

Misure

h. m 0,50, h. dello zoccolo di base m 0,14, lato dello zoccolo di base m 0,76, h. primo gradino dello zoccolo di base m 0,068, diam. della base superiore m 0,50, spessore della base superiore m 0,08.

Materiale

Marmo sinnadico, del tipo pavonazzetto.

Collocazione

Sabbiera interna Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna

Provenienza

Relitto Punta Scifo A

Datazione

Fine III – Inizi del IV sec. d.C.

Degrado biologico

Il manufatto presenta in diverse parti un degrado visibile sotto forma di fori, con diametri variabili chiaramente ascrivibile all’azione di spugne perforanti. Tale fenomeno è localizzato maggiormente sugli angoli del basamento.

Bibliografia

ORSI 1921, p. 494; PENSABENE 1978, p. 114, fig. 5

 

BIBLIOGRAFIA

Orsi P. 1921, Crotone. Nuove scoperte subacquee di marmi in parte scritti a Punta Scifo, in Notizie degli Scavi, pp. 493-496.

Pensabene P. 1978, A cargo of marble shipwrecked at Punta Scifo near Crotone (Italy), IJNA 7.2, pp. 114, figg. 5